Prima casa, nel 2020 c’è ancora chi non ha un immobile di proprietà. Magari vorrebbe acquistare una casa ma non sa di poter aprire un mutuo usufruendo di varie agevolazioni.

Secondo le nuove proposte della banca, è possibile adesso aprire e richiedere un prestito ipotecario, ottenendo una copertura del 80% del valore dell’immobile direttamente dalla banca. A fare richiesta possono essere sia i lavoratori autonomi, sia i liberi professionisti. Bisognerà presentare la documentazione in modo tale che la banca possa essere informata al 100%. In seguito poi si passa alla stipula del contratto con la presenza di un notaio.

Prima casa, agevolazioni soltanto per immobili modesti

Prima casa, acquisto e aiuto da parte della banca soltanto nei casi in cui l’immobile sia un immobile modesto e non di lusso. Ad acquistare deve essere necessariamente una persona fisica che ovviamente non deve avere altre proprietà sotto proprio nome nello stesso comune. La persona in questione deve avere usufruito soltanto in quell’occasione delle agevolazioni per l’acquisto della prima casa. Lo specifica lo Studio Accialini commercialista Milano.

Ci sono anche delle altre informazioni da tenere in considerazione, che hanno a che fare con il venditore dell’immobile. Se si dovesse trattare di un venditore privato, si possono ottenere l agevolazioni che seguono:

  • Imposta di registro del 2%
  • Imposta ipotecaria: 50 euro
  • Imposta catastale: 50 euro

Se il venditore dovesse essere invece un’impresa costruttrice o che si occupa di ristrutturazione, le agevolazioni con Iva al 4% potrebbero essere queste:

  • Imposta di registro: 200 euro
  • Imposta ipotecaria: 200 euro
  • Imposta catastale: 200 euro

Cosa si può richiedere a giugno 2020?

Qualora una persona di 35 anni, magari un impiegato con 2.600 euro di stipendio mensile dovesse richiedere agevolazioni per mutuo prima casa a tasso fisso cosa succederebbe?

Se il valore del mutuo dovesse corrispondere a 100.000 euro, con valore dell’immobile di 200.000 euro per un mutuo della durata di 30 anni Mutuo Migliorcasa, Banca Carige proporrebbe una quota mensile di 310,29 euro. Il tutto purché il richiedente abbia meno di 75 anni.

1 commento

  1. […] A partire da giugno gli affitti delle case sono cresciuti del 70%; se prima però la popolazione si adattava e sceglieva qualunque genere di casa, anche il condominio, adesso si cerca molto di più. Si punta sulle case indipendenti e addirittura sugli attici, meglio ancora se si tratta di case con giardino. Il modo di pensare all’abitazione, alla casa in cui si vive adesso è cambiato. Se un tempo ci si accontentava di avere una casa dove andare a mangiare e a dormire, adesso ciò che si vuole ottenere con tanta determinazione è un’abitazione con degli spazi esterni. Leggi anche l’articolo che parla delle agevolazioni sulla prima casa. […]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui