Pochi morti sulle strade questa è la notizia migliore del fine settimana e che possa essere collegata con il dramma dell’anno: il Coronavirus. La situazione sembra essere un pò più serena e controllata.

Gli incidenti con lesioni sono stati 172.283 negli anni passati fino all’inizio del 2018. Oggi il numero diminuisce ancora rispetto agli ultimi 3 anni. Questi sono i dati dell’istat. Le vittime sono state più uomini che donne, sono deceduti 2.222 conducenti, 417 passeggeri e 534 pedoni.

Pochi morti, la fascia di età interessata va dai 45 ai 54 anni

Pochi morti rispetto al 2018 i dati parlano chiaro; nel 2019 tutti gli incidenti hanno avuto a che fare con classi di età che vanno dai 24 anni ai 35, dai 45 ai 54, dai 75 fino agli 89. Spesso sono morti uomini e conducenti di motocicli o autovetture, più che altro appartenenti alla fascia di età tra i 45 ed i 54 anni.

I numeri sono diminuiti ancora durante quest’estate, molto probabilmente perché a causa del coronavirus gli spostamenti si sono ridotti in gran numero. Sia per quanto riguarda le vacanze, sia per le serate di divertimento dato che molti locali sono rimasti chiusi. Gli altri aperti invece hanno un limite da rispettare. Di conseguenza poche persone sono in giro, soprattutto di notte, momento della giornata durante il quale gli incidenti raddoppiano.

La graduatoria dà buone speranze, 16° posto per l’Italia

Così oggi il paese si è collocato al sedicesimo posto nella graduatoria Europea, a partire dal 2019. Sicuramente, secondo le ricerche istat, il numero degli incidenti è variato anche perchè per tanti mesi è rimasto attivo il divieto di uscire di casa. Infatti si è ridotto drasticamente anche l’inquinamento e la natura è riuscita a riappropriarsi di se stessa proprio come un tempo.

La riduzione degli incidenti ha avuto a che fare anche con gli Stati Uniti d’America, in particolare l’autostrada più trafficata della nazione è stata interessata da pochissime collisioni e meno traffico.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui