Enscape e rendering, due assi nella manica per gli architetti di oggi che potranno gestire grandi progetti in pochissimi secondi attraverso il computer. Il tutto trovandosi in qualunque posto nel mondo.

Il sistema è entrato a far parte dello studio di progettazione di tutti gli architetti diventando uno degli strumenti fondamentali senza i quali è impossibile lavorare. Ad affermarlo è stato il capo del Bim.

Enscape ecco come gli architetti possono mostrare i propri progetti al mondo intero

Enscape è uno degli strumenti più concreti e pratici al mondo che permette di sperimentare, di dimostrare, di progettare tutte le proprie idee innovative e farle visualizzare a chiunque altro anche dall’altra parte del mondo. Il tutto ovviamente senza tralasciare alcun dettaglio, la realtà virtuale permette di mantenere una certa attenzione ad ogni piccolo elemento, anche il più stupido.

Progetti complessi e di grandi dimensioni, mostrati in tempo reale con elevate capacità grafiche. Gli architetti, gli ingegneri sfruttano tutti i nuovi strumenti per ottenere effetti visivi migliori, dinamici. Inoltre proprio nelle ultime settimane sono state incrementate delle nuove funzionalità che rendono Enscape ancora più utile e funzionale.

Parliamo per esempio della possibilità degli utenti di seguire l’andamento del progetto mediante una combinazione di controlli tra la tastiera ed il mouse. Questo consente infatti di evitare di perdere tempo successivamente, magari chiedendo delle spiegazioni o applicando delle modifiche prima della chiusura del progetto.

Tutto al momento giusto, il programma che mette in comunicazione gli utenti e gli architetti in pochi clic

Enscape arriva al momento giusto, quando in occasione del coronavirus e della quarantena, la maggior parte dei lavoratori hanno subito uno stop. Tutti gli architetti hanno avuto gli strumenti in mano per proseguire il proprio lavoro e rimanere in contatto con colleghi e clienti senza doversi necessariamente spostare o avere a che fare con chiunque, fisicamente.

Insomma questo è uno dei tanti casi in cui la tecnologia fa passi da gigante portando con sé qualunque altro settore, anche uno tanto complesso come quello dell’architettura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui